Alessia Nardecchia è una delle giovani promesse nel roster del Brasil Sport Club. La classe 2004, partita dopo partita, si è guadagnata sempre più la fiducia dello staff tecnico gialloverde, tanto da assicurarsi la conferma per la stagione che verrà. “Puntiamo su di lei per il futuro – premette Maria Pereira -. Sarà uno degli elementi su cui si fonderà il gruppo della prossima annata sportiva”.

NARDECCHIA – La laterale, alla sua prima esperienza nel calcio a 5, ha compiuto passi da gigante da quando si è aggregata al Brasil. “Stiamo cercando di svilupparne le capacità in tempi relativamente brevi – afferma la presidentessa -. Lei dispone di una buona struttura fisica e di pregevoli capacità coordinative, oltre ad avere tanta voglia di imparare ed essere disciplinata tatticamente”. Nardecchia, con questi presupposti, non ha avuto difficoltà nell’emergere in rosa. “A ogni gara riesce sempre a ritagliarsi il suo spazio – prosegue -, sia nel torneo CSI che nelle sfide contro le compagini di Serie C. Poi è molto educata, qualità che non va assolutamente trascurata”.

IL CALENDARIO – Sul 40×20, intanto, il Brasil Sport Club, grazie al 3-1 rifilato al Torrino, ha ottenuto l’accesso diretto alle semifinali dell’Open Femminile romano organizzato dal CSI. Nel weekend tra il 18 e il 20 giugno, poi, le gialloverdi saranno impegnate nel torneo di Tortoreto. “Questa è l’occasione perfetta per cementare l’unione del gruppo – sottolinea il massimo dirigente -. La coesione, all’interno di una squadra, è un’arma vincente”. Pereira, inoltre, ha iscritto le sue ragazze nella Women’s Futsal Cup. “È già una soddisfazione esserci – chiosa -. Vogliamo dimostrare di essere competitive anche contro giocatrici provenienti da categorie superiori”. La personalità, in casa Brasil, non manca affatto.

Alessandro Cappellacci