Dopo il rinvio della gara contro l’Aranova, prevista inizialmente per lo scorso weekend, il Brasil Sport Club si appresta ad affrontare la terza partita del suo campionato. Domani, in casa, la formazione verdeoro sfiderà l’Oxygene, compagine che fino a questo momento ha totalizzato sei punti in classifica. Erica Antonelli presenta il match: “Sarà una partita complicata, sappiamo che l’Oxygene è un’ottima squadra, ma anche noi lo siamo”.

PERCORSO – Nelle prime due sfide disputate, il Brasil ha ottenuto un pareggio e una sconfitta. Ora la squadra allenata da Valerio Nudi andrà alla ricerca della prima vittoria stagionale: “Penso che la chiave per conquistare i tre punti sia quella di riuscire a mantenere un atteggiamento competitivo in campo – osserva Antonelli -. Abbiamo molte qualità che ancora non siamo riuscite a esprimere al meglio, per fare bene dobbiamo solo toglierci la paura di dosso. Credo fermamente che possiamo arrivare in una buona posizione in questo campionato”. La giocatrice classe ’92 si sofferma poi sull’ambiente: “In questa squadra mi trovo davvero bene, siamo come una grande famiglia. La presidenza e il mister ci fanno costantemente sentire il loro appoggio e la loro fiducia, tra compagne siamo molto unite e ognuna fa il possibile per sostenere le altre anche nei momenti più complicati. Vogliamo crescere insieme e cerchiamo di metterlo in pratica in ogni allenamento con il duro lavoro”. A livello individuale, un infortunio sta rallentando l’evoluzione della sua stagione: “Purtroppo al momento sono alle prese con un problema al ginocchio e fremo dalla voglia di tornare in campo. Tutti i componenti della squadra mi sono stati vicino in questo periodo e colgo l’occasione per ringraziarli. Spero di rientrare il prima possibile in campo per lottare su ogni singolo pallone, soffrire e gioire insieme alla mia squadra. Sempre forza Brasil”, conclude Antonelli.

Paolo Trotta