Primo gol in campionato per Sara Boutimah e primo punto per il Pescara, che ha esordito nella nuova casa del futsal – l’Emilia Romagna Arena – con un 3-3 contro la Marbel Bitonto.

BOUTIMAH – “Mi sarebbe piaciuto partire con una vittoria – confessa il pivot – ma è andata così: in campo siamo state un po’ meccaniche e prevedibili, dato che c’è stato poco tempo per conoscersi. Volevamo arrivare in porta col pallone, solo che abbiamo trovato difficoltà ad attaccare una squadra ben chiusa e che darà fastidio a tutte. La mia prestazione? Ho cercato giocate semplici, ci tenevo a segnare subito e a fare vedere che voglio dare il mio contributo a tutta la squadra”.

NAZIONALE – Il tempo di rientrare da Salsomaggiore per ripreparare la valigia ed ecco che Bouti è già pronta a ripartire per Novarello, ultimo stop prima del Main Round dell’Europeo in Svezia. “Qualcosa di meraviglioso, un privilegio. Credo che ora qualsiasi altra giocatrice vorrebbe essere al mioposto e se dovessi far parte del gruppo che partirà per Halmstad, spero di arrivarci bene soprattutto dal punto di vista fisico. Il girone di ferro con la Spagna? Peccato non avere Bruna Borges che ci avrebbe dato quel qualcosa in più, ma in generale vedo un gruppo capacissimo di far bene. Loro vengono da un cambio generazionale, certo si tratta sempre di nuove leve cresciute a base di futsal sin da piccolissime, ma l’Italia non entrerà mai in campo dandosi per vinta e farà il massimo per rendere orgogliosi tutti i tifosi che ci seguiranno in questa fase di qualificazione”.

PROSSIMO TURNO – Il lungo stop per la Nazionale si interromperà soltanto il 31 ottobre con la trasferta in casa della Kick Off. “Sicuramente ci sarà una reazione da parte nostra perché qui a nessuno piace perdere e anche il pareggio è un risultato che ci sta stretto. Da avversaria, il Pescara è stato sempre il favorito da battere: ci aspetteranno tutti con il coltello tra i denti, ma ora sono in un ambiente in cui è stato vinto tanto e vorrei che questa voglia di competere mi fosse trasmessa, così da potermi togliere qualche bella soddisfazione”.


Ufficio Stampa Pescara
Foto: Marco Dughetti