Più sudata di quanto la carta potesse dire, ma vittoria cercata e voluta quella del Pescara che passa 3-2 in casa Padova e guadagna per la prima volta la testa della classifica. Bene Esposito, tra i pali al posto di Sestari dal primo minuto: all’Olof Palme finisce 3-2 a favore della squadra di Dudù Morgado che esordisce in biancazzurro con tre punti importantissimi.

LA GARA – Decide nella ripresa la rete di Boutimah a 1’15” dalla sirena, mentre nel primo è botta e risposta tra Fernandez e Ortega e Rozo e Florentin, espulsa per somma di ammonizioni nell’ultima parte del match. In superiorità, il Pescara non riesce a sorpassare, ma allo scadere arriva il gol dell’ex Statte a decidere la contesa. Con il cuore, con i denti e con tutti i muscoli, il Pescara è lassù. In cima alla graduatoria.

PADOVA-FUTSAL PESCARA FEMMINILE 2-3 (2-2 p.t.)
PADOVA:
Carturan, Florentin, Rubal, Fernandez, Silva, Pinto, Elia, Bernardelle, Tasca, Sabatino, Marcelli, Garcia. All. Barcaro
FUTSAL PESCARA FEMMINILE: Esposito, Soldevilla, Amparo, Ortega, Boutimah, Coppari, D’Incecco, Belli, Guidotti, Xhaxho, Rozo. All. Morgado
MARCATRICI: 2’20” p.t. Ortega (PE), 11’30” Fernandez (PA), 11’40” Rozo (PE), 12’45” Florentin (PA), 18’45” Boutimah (PE)
AMMONITE: Silva (PA), Xhaxho (PE), Rozo (PE), Florentin (PA), Esposito (PE), Fernandez (PA)
ESPULSE: al 7’12” del s.t. Florentin (PA) per somma di ammonizioni
ARBITRI: Fabio Pozzobon (Treviso), Andrea Saggese (Rovereto) CRONO: Martina Piccolo (Padova)

Ufficio Stampa Pescara