Chi temeva un rilassamento causato dalle festività natalizie, dalle due settimane di stop causa casi Covid-19 delle avversarie, dalle fette di panettone e pandoro ingurgitate, si è sbagliato e si è dovuto ricredere. Il Bitonto, questo Bitonto, ha una fame pazzesca di reti e anche nell’ultima gara di un 2020 da ricordare, lo ha dimostrato.

L’IMPEGNO – Scartando un enorme pacco regalo, contenente ben dieci reti. Tutte quelle messe a segno al Futsal Rionero, compagine niente affatto ultima arrivata, bensì quarta in Classifica e soltanto un ko prima della sfida di ieri. Ma che ha potuto fare ben poco contro un gruppo di leoncelle assai vogliose di (stra)vincere e lasciare le briciole alle avversarie. Al “Paolo Borsellino”, allora, la gara più importante dell’undicesimo turno finisce 10-0 e per la Polisportiva è la vittoria casalinga più larga della stagione, oltre a un altro enorme squillo lanciato alla concorrenza.

LA GARA – Il match, in realtà, ha ben poco da raccontare se non la lunga serie di reti tutte di marca neroverde. Inizia Nancy Loth dopo 1’30” con un tiro da fuori, e raddoppia subito Valeria Valenzano, brava a rubare palla a un’avversaria e a scaricare alle spalle dell’incolpevole Cracco. Il 3-0 è a firma di Filomena Othmani al minuto 12, brava a chiudere un’azione di contropiede imbastita da Errico prima e Caciorgna poi e partita da un calcio d’angolo ospite. Il poker, sfiorato prima da Valenzano che però ha fin troppo pietà del portiere avversario, è di Brenda Moreira poco prima del cambio di campo. Nella ripresa, con un Rionero ormai alle corde e sempre troppo passivo, la Polisportiva continua lo show, con sei reti negli ultimi 11 minuti di partita. Nancy Loth lanciata direttamente da Mariagiovanna Tempesta sigla il pokerissimo con una sassata da fuori; stessa cosa fa Moreira, dopo aver colpito una clamorosa traversa, ed è sua anche la settima marcatura dopo un errore di Carone. L’8-0 è di Valenzano in contropiede, mentre le ultime due reti arrivano dal Perù con la firma di Grecia Fontela. Fine delle trasmissioni. Anche i lucani, dopo il Grottaglie e il New Cap, conoscono la durissima realtà del “Paolo Borsellino”. E dove le leoncelle hanno messo a segno ben 28 reti subendone solamente cinque.

PANNARALE – “Ero convinto che avremmo fatta una buona gara, ma non così – commenta mister Pannarale -. Sono davvero contento di tutte, ma soprattutto di Valeria Valenzano, che ha ripagato la mia fiducia”. I numeri, però, sono tanti quando si parla della Polisportiva: 16 punti dopo sei partite e secondo posto in Campionato, a -6 dal Molfetta ma pure tre partite in meno rispetto alle biancorosse; secondo miglior attacco del girone D con 48 reti messe a segno (17 sono di Moreira, ndr); miglior difesa con solamente sette marcature al passivo; miglior media punti rispetto alle partite disputate. Domenica prossima, la prima del 2021, si torna in campo. C’è da recuperare la prima delle cinque partite. All’ombra dell’olivo arriva il Team Scaletta, penultimo in classifica.

Ufficio Stampa Polisportiva Bitonto