Resettare tutto e ripartire. Non c’è altro imperativo in casa Bitonto. Le neroverdi, infatti, reduci dalla sconfitta della scorsa settimana contro il Città di Falconara in trasferta, sono chiamate alla reazione di orgoglio immediata.

LE PREMESSE – Non sarà facile, perché di fronte si troveranno una delle squadre più ostiche e quadrate da affrontare come la Lazio. Biancocelesti, che dopo la vittoria per due reti a uno nell’ultimo turno contro la VIP, sono rientrate pienamente in hanno consolidato il loro 6 posto e con venticinque punti guardano con ottimismo ai playoff di maggio. Servirà, dunque, il Bitonto delle serate di gala per scrollarsi di dosso il ko marchigiano e per riprendere immediatamente la marcia in campionato. Leonesse che, nonostante la sconfitta, continuano a guardare tutti quanti dall’alto a quota quaranta punti e col vantaggio di cinque punti più immediate inseguitrici. La voglia di rialzare subito la testa da un lato, dunque, e il desiderio di confermare quanto di buono fatto finora. Ad arbitrare la partita saranno Nicola Lacrimini primo arbitro e Andrea Cini secondo. Al cronometro Dario Pezzuto. Appuntamento domenica al Palapansini con inizio della partita previsto alle ore 19. Come sempre martedì alle ore 22,30 differita integrale della partita sul canale 16 di TRM Network.

MARZUOLI guarda alla Lazio e al prosieguo della stagione: “Abbiamo avuto un inizio di anno può strano che a fronte di 3 vittorie consecutive ci ha costretto a modificare il nostro modo di giocare. Anche domenica nonostante il risultato negativo la squadra ha costantemente cercato la porta e concesso poco alle avversarie. Questa è l’ultima partita della serie consecutiva di inizio anno, poi avremo la prima sosta e si riprenderà per altre due sole partite tra febbraio e marzo. Bisogna ridurre al minimo gli errori e cercare soluzioni per segnare ancora più spesso. Con la Lazio non ci dobbiamo far ingannare dalla partita dell’andata, adesso hanno trovato un assetto e una quadratura che le sta facendo salire molto in classifica e rappresentano, in questo momento, un ostacolo ostico. Dovremo tirare fuori una delle nostre migliori partite per portare a casa il risultato e gioire alla fine con i nostri tifosi”.

RENATA non è riuscita a trovare la rete domenica scorsa: “La gioia personale non deve diventare un problema. Per me assist o gol è lo stesso. L’importante è che la squadra segni e lo faccia più degli avversari. Domenica sarà importante giocare come sappiamo, cercando imporre il nostro gioco e il nostro modo di stare in campo. I tifosi si aspettano molto da noi. Dobbiamo fare tutto quello che è nelle nostre possibilità per vederli festeggiare”.

Ufficio Stampa Bitonto