Poco più di un cortometraggio, poco meno del primo tempo di un film ma dai contenuti sempre forti ed emozionanti. È stato un autentico festival del gol neroverde, quello andato in scena in Veneto e che ha visto il Bitonto battere per nove reti a tre le arancio nere di casa, fare ancora bottino pieno e rimanere in vetta solitaria in testa alla classifica. Un pomeriggio in cui agli onori della cronaca, oltre alle doppiette di Luciléia, Tampa, Diana Santos e le reti di Renatinha e Pernazza, son finiti anche i nomi delle due bitontine doc Francesca Buquicchio e Maira Abbadessa, che hanno bagnato il proprio esordio in prima squadra dopo l’arduo lavoro nell’Under 19. L’inizio di una favola che, ne siamo certi, avrà il suo lieto fine. Prossimo impegno per le leonesse dopo la gara col Vip, il big match al vertice di giovedì prossimo alle ore 19 in terra abruzzese contro il TikiTaka Francavilla.

PRIMO TEMPO – Mister Gianluca Marzuoli sceglie di partire col cinque composto da Castagnaro, Diana Santos, Tampa, Renatinha e Luciléia. L’avvio del Bitonto è da record e dopo soli trentadue secondi Luciléia spinge in rete l’assist di Tampa per il vantaggio del Bitonto. Passano appena due minuti, e le leonesse raddoppiano grazie all’autorete di Maddalena sul tiro da sinistra di Renatinha. Al 5’ arriva il tris immediato del Bitonto per opera di Diana Santos, che da destra scarica in rete sotto il sette un destro potente per tre a zero del Bitonto. Il Vip non riesce a venir fuori dalla pressione neroverde e al 77’ arriva il poker con Tampa che da posizione defilata sulla sinistra fa 0-4 Bitonto. All’11’ il Bitonto cala la manita e lo fa con una giocata super di Renatinha che fa la veronica al proprio avversario, salta il portiere e deposita in rete col pallonetto la palla dello 0-5 neroverde. Tre minuti e il Bitonto ne fa sei con Diana Santos che ribatte sotto porta il tiro della neo entrata Abbadesa dalla sinistra per il sei a zero neroverde. Il Bitonto è inarrestabile e al 16° arriva anche il settimo goal con Luciléia, che corregge in rete col piattone l’assist di Grieco dalla sinistra e fa doppietta personale. Un giro di lancette e c’è spazio anche per Pezzolla che ribatte di forza in rete dopo la respinta del portiere la palla dell’otto a zero. Prima dell’intervallo il Vip ha una minima reazione di orgoglio e con Balardin mette a segno il calcio di rigore concessogli dal direttore di gara per il fallo di Pernazza.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Vip tenta di non farsi schiacciare fin dalle prime battute come accaduto nella prima frazione di gioco e al terzo accorcia le distanze con Vanessa, che sugli sviluppi di un calcio piazzato manda la palla in buca d’angolo, dove è impossibile per la neo entrata Turmino intervenire e fa 2-8 Vip. Dopo Abbadessa, mister Gianluca Marzuoli sceglie che è arrivato il momento di Buquicchio e la getta nella mischia, con la bitontina che al 10’ sfiora la rete, non riuscendo a calciare con forza sul secondo palo dopo l’assist di Tampa. Al 12’ il Vip ha un altro sussulto di orgoglio e mette dentro la terza rete di giornata con Maddalena che col mancino sul secondo palo fa 3-8. La gioia del goal però dura appena qualche secondo, con Tampa che dimenticata tutta sola sul secondo palo sugli sviluppi di un calcio piazzato apre il piattone e fa 3-9. L’ultima emozione del match è ancora di marca bitontina e porta la firma della giovane Di Vincenzo che incrocia col sinistro sul secondo palo, ma non trova lo specchio della porta per una questione di centimetri. È la parola fine su un match mai in discussione che permette al Bitonto dii restare in solitaria in vetta alla classifica e di prepararsi nel migliore dei modi alla super sfida di giovedì contro il TikiTaka Francavilla in Abruzzo, ultimo impegno di campionato prima della vetrina Champions League.

Danilo Cappiello
Ufficio Stampa Bitonto
*foto: Ufficio Stampa Vip