Al PalaGravinese è finita 2-1, contro la New Cap 74, ed è la vittoria con il più piccolo scarto del Bitonto in questo campionato. I numeri, infatti, dicono che le neroverdi hanno vinto 19 volte: 16 con uno scarto di almeno quattro reti, 2 con tre reti e una sola di misura.

PRIMO TEMPO – La contesa è stata davvero tale, per tutti i 40’. Il Bitonto parte subito come sa e quindi aggredendo, recriminando per la traversa da fuori di Nancy Loth, ma poi si cambia ritmo e a segnare sono le padrone di casa con il decimo squillo di Roberta Fatiguso. Degna conseguenza di un film che vede il New Cap difendersi bene, con ordine, senza concedere spazi, compatto e che in contropiede arriva più volte a sporcare i guantoni di Gabi Tardelli, salvifica a tenere in piedi le sue. Le ospiti invece sembrano un po’ impacciate e sbagliano non poco in fase di impostazione e passaggio e il giro palla non è rapidissimo come in altre circostanze. Il pareggio arriva a fil di sirena per merito del goalkeeper brasiliano, che direttamente dalla propria porta non lascia scampo alla “collega”, ex neroverde, Maria Arciuli. Nella ripresa, le leoncelle arrivano con maggiore frequenza dalle parti dell’estremo difensore biancoblu, e con Grecia Fontela (19esimo acuto per la peruviana numero 10) completano la rimonta. Anche dopo il 2-1, la partita si mantiene divertente nonostante non arrivi nessun’altra rete perché le sammicheline non riescono a pareggiare e le leoncelle a chiudere il match. Poco male, perché al fischio finale è festa comunque. Magari senza champagne, ma con in saccoccia un altro blitz che avvicina ancora di più la Serie A.

IL VERDETTO – A quattro gare dalla bandiera a scacchi, infatti, il Bitonto mantiene i nove punti sul Molfetta (le biancorosse hanno due partite in meno) e i 15 sul Vigor Lamezia. Significa che, dovendo giocare ancora tre gare (un turno si dovrà riposare), mancano due vittorie alla A. Alla prima massima categoria della storia. Domenica tappa numero 23. Altro big match perché a Bitonto arriverà proprio la compagine calabrese.

Ufficio Stampa Polisportiva Bitonto