Il capitano c’è ed è pronto a guidare la squadra. Il Bisceglie Femminile rinnova il rapporto con Susy Nicoletti anche per il 2020/21.

Quella che sta per cominciare sarà la terza stagione consecutiva in neroazzurro per il talento salentino. Un’icona, un punto di riferimento che fa bene al movimento italiano e soprattutto al futuro prossimo del roster allenato da Nico Ventura.

“La società ha lavorato molto bene per poter allestire una squadra di buon livello – esordisce la Nicoletti – e credo che la rosa sia al completo. Mi auguro che si riesca a trovare l’affiatamento giusto, che si crei quell’equilibrio nello spogliatoio che può fare la differenza per raggiungere gli obiettivi. Io spero di poter contribuire con la mia esperienza”.

Movimento femminile che, anche a causa della pandemia da Covid, ha subito un notevole contraccolpo con una serie A con appena dieci squadre ai nastri di partenza, “Il campionato a dieci squadre significa che sarà molto insidioso e difficile. Tolte le 3/4 squadre che lotteranno per lo scudetto – continua il capitano – le altre sono comunque di alto livello, sarà una battaglia su ogni campo. Credo che il Futsal dopo la crescita degli ultimi anni vivrà un anno particolare, difficile. Dobbiamo anche renderci conto che il momento storico che stiamo vivendo non è dei migliori, tante aziende che aiutavano economicamente le società sono in grossa crisi e già il fatto che ci siano dieci squadre in serie A è un mezzo miracolo”.

Chiosa per la Nicoletti riservata alle compagne di squadre future, ma anche a quelle che hanno lasciato, “Mi auguro che il nuovo gruppo viva su principi sani e che possa remare compatto dalla stessa parte. Al tempo stesso – conclude – ci tengo a fare un “in bocca al lupo” a Vicky, Buzignani, Pereira ed alle ragazze che hanno preso un percorso diverso”.

 
Ufficio Stampa Bisceglie Femminile