Ancora un pareggio al fotofinish per il Taranto, che si vede raggiungere dalla Vigor Lamezia a un minuto dalla fine, dopo aver recuperato le due reti di svantaggio ed essersi portata in vantaggio. Le marcature delle rossoblù portano la firma di Losurdo, Calendi e Giliberto, con quest’ultima autrice di una doppietta.

PRIMO TEMPO – I primissimi istanti di gara sono fatali per la squadra ionica, che dopo solo nove secondi si trova sotto dopo una deviazione di Patrizia Convertino nella sua porta. Le ospiti subiscono psicologicamente la rete e vanno sotto di due grazie a un ottimo diagonale di Praticò. Il Taranto prova a reagire e, dopo alcune azioni pericolose, trova la marcatura con Losurdo. La prima parte di gara va via così, senza altri sussulti degni di nota.

SECONDO TEMPO – Nella seconda frazione di gioco, il Taranto prova a pareggiarla, ma, in ripartenza, viene ferita da una botta da fuori di Linza. Quando ormai il match sembra andare dalla parte delle calabresi, le ioniche accorciano le distanze con un tap-in vincente di Giliberto. Le ragazze di Liotino ci credono e, quando mancano circa tre minuti, pareggiano con Veronica Calendi. Il Taranto prova a vincerla e riesce a ribaltare completamente la contesa a un minuto dalla fine: Giliberto con una finta ubriaca l’avversario e batte l’estremo difensore sul suo palo. Le rossoblù assaporano la vittoria, ma gli ultimi secondi sono ancora amari per le tarantine, che subiscono la rete del pareggio di De Sarro. Pareggio che sa ancora di amaro per il Taranto, ma forse, per come si era messa la partita, è un buon punto, guadagnato contro una diretta corrente per i vertici della classifica. La prossima settimana si torna al PalaFiom: in riva allo Ionio arriva il Rionero.

Ufficio Stampa Città di Taranto