Intervista esclusiva a Betta Losavio, giocatrice della New Team Noci

Tra New Team Noci e il resto del campionato…

A‎ 4 partite alla fine del girone di andata, abbiamo collezionato 4 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte, i numeri sono dalla nostra quindi il bilancio non può che essere positivo. la crescita è lapalissiana , ma penso sinceramente che le sconfitte iniziali ci abbiano fornito il materiale sufficiente per capire la giusta direzione verso cui lavorare prima come squadra a livello umano e poi come squadra a livello sportivo.

Si sono soddisfatta ma non troppo. Si può sempre migliorare, si può fare sempre qualcosa in più.
A dispetto dell’anno scorso dove il campionato era molto più equilibrato, quest’anno il divario tra prima e ultima in classifica  sembra molto più netto. Ora ci saranno le sfide al vertice tra Real Sandos -Lamezia, tra Martina-Dona style e solo all’ora si potrà effettivamente pronosticare una vera e propria favorita. Noi pensiamo al nostro obiettivo principale che è la salvezza, ma in fondo in punti che ci separano dalla coppa sono pochi e perché no lottare per dire la nostra non sarebbe male.

La passione per il futsal…

Il bello del futsal è che ti serve davvero poco per dare inizio ad una partita. Un mezzo pallone, 2 porticine arrangiate e il gioco è fatto; che sia con i cuginetti in campagna della nonna che ti insegue con tanto di bastone per i fiori spezzati, che sia in un torneo estivo per divertirsi con gli amici, che sia in piazza in un noiosissimo pomeriggio, in men che non si dica mi sono ritrovata catapultata e affascinata da questo sport! La nostra realtà è piena di società che sono disposte a farti avvicinare professionisticamente al futsal ed io fortunatamente mi sono trovata in una di quelle società che posso tranquillamente definire una “seconda famiglia”, non ti fanno mai mancare nulla, sono disponibili, sono assolutamente ineccepibili!
Più che il futsal in se per se, sono innamorata della LOGICA di questo sport. Nel futsal non puoi giocare senza pensare, ma devi farlo ad una velocità impressionante, viste le dimensioni ristrette del campo e il ridotto numero di giocatori. Non basta essere dei fenomeni tecnicamente, devi usare la testa per vincere.‎

Mina D’Ippolito, leggenda del futsal rosa…



Mina D’Ippolito è in continua crescita! Ci sprona continuamente a fare sempre meglio e noi stiamo rispondendo proporitivamente ai suoi stimoli e alle sue indicazioni. A sua disposizione ha una panchina lunga che le sta dimostrando fiducia, infatti con il passare delle gare lei sta capendo come poterci gestire al meglio per farci ruotare tutte in modo omogeneo così da permettersi cambi frequenti per mantenere sempre un elevato ritmo di gioco, d’attenzione e finalizzazione.