La Best continua a volare ad ali spiegate. Domenica è arrivata la quattordicesima vittoria in campionato contro lo Spartak Caserta, che ha ceduto 6-2 al PalaGems: “A fine primo tempo avevamo già un buon margine – racconta Silvia Pietraforte -, abbiamo rispettato il pronostico”.

TOUR DE FORCE – La squadra biancazzurra non ha nessuna intenzione di fermarsi. Il rischio di inciampare è sempre dietro l’angolo, ma una delle peculiarità della Best è quella di mantenere sempre la testa sulle spalle: “Guai a sottovalutare le gare che sulla carta sono più semplici, perché nascondono molti pericoli”, conferma l’allenatrice in secondo. La capolista, ora, è attesa da due gare insidiose: mercoledì il recupero esterno con il Futsal Osilo, domenica la Coppa d’oro in casa: “È una settimana importante – sottolinea Pietraforte -, serviranno molte energie: l’apporto di ogni giocatrice è fondamentale”.

PREPARAZIONE METICOLOSA – Non esiste alcun tipo di segreto dietro l’incredibile forza delle romane, solo tanta dedizione e un’ottima capacità di leggere le partite da parte di tutto lo staff: “Durante la settimana lavoriamo per migliorare quello che abbiamo sbagliato la domenica – prosegue -. Studiamo sempre l’avversario che dovremo affrontare, senza mai trascurare la tattica collettiva e individuale”. Pietraforte chiosa con un elogio a Paolo De Lucia: “È un allenatore dai mille occhi, non risparmia consigli e correzioni: la crescita si vede di partita in partita, è un piacere lavorare al suo fianco”.

Edoardo Morandini