E’ appena tornata dalla Futsal Week e da una performance incredibile con la maglia della Nazionale italiana di futsal. Sara Boutimah staccherà la spina per qualche giorno… Pochi, a dire la verità, perché poi per lei inizierà subito un altro campionato. Non su parquet ma su sabbia!

Come stai dopo l’esperienza in Nazionale?

“Sto molto bene e sono molto grata alle persone che mi hanno permesso di vivere questa esperienza davvero importante. Sono stati giorni molto intensi ma sono sicura che tutti siamo stati ripagati dalla vittoria del torneo”

Sei pronta a tornare sulla sabbia?

“Ora ho bisogno di staccare un po’ la spina almeno per qualche giorno, per ritrovare la carica giusta per ripartire e poi sarò pronta”

Con quali aspettative affronterete il campionato?

“L’anno passato siamo arrivate in finale e abbiamo perso; quindi, quest’anno dobbiamo provare a migliorarci”

Come ti trovi, tra futsal e beach soccer? Qual è stata la maggiore difficoltà che hai riscontrato nell’abituarti a giocare sulla sabbia?

“Il futsal non ha nulla a che fare con il beach soccer, è uno sport completamente diverso. È imprevedibile, se prendi una zolla la palla va dentro e fai gol oppure va fuori e perdi la partita, ed è anche uno sport in cui la fortuna conta molto. Diciamo che mi sono subito abituata alla sabbia e la maggiore difficoltà è nel controllare la palla, quindi devi essere sempre concentrata”.