L’Amm. Unico Raffaele Basile: “Se saremo multati come società o la Blanco non prenderà la giusta squalifica, non iscriverò la squadra”.

Quello che sta accadendo dietro al caso Blanco, ha quasi del surreale: “La procura federale -spiega l’Amm. Unico- ci ha convocato lunedì 11 per informarci che avendo vesato la caparra prima della firma dell’accordo economico, che non si è concretizzato perchè la Blanco si è dileguata nonostante l’intermediazione dell’Assocalciatori, corriamo il serio rischio di essere multati e il sottoscritto di essere soggetto a squalifica.

Qualcosa di inverosimile e se non fosse una situazione estremamente delicata e seria avrebbe del comico! Oltretutto sembrerebbe che all’atleta verrà proposta una squalifica minima e che potrà essere ulteriormente ridotta tramite patteggiamento. Se così fosse, sarebbe ribadito il concetto che le società non sono mai tutelate e “munte” senza scrupolo. Se ancora una volta dovesse essere affermato tale concetto, informo pubblicamente la Divisione e tutti gli addetti ai lavori, ma soprattutto i nostri tifosi che non iscriverò la Ternana Calcio Femminile al campionato di Serie A Elite. Pur essendo consapevole di quanto sia importante per la città di Terni e per i tifosi la squadra, non possiamo, non vogliamo e non dobbiamo accettare ancora una volta, passivamente, l’ennesima presa in giro.

Considero la vicenda Blanco uno snodo di credibilità e tutela fondamentale per tutte le società che in questi anni hanno lavorato, sacrificato tempo e ingenti risorse economiche per creare un movimento femminile di calcio a cinque credibile. Sono sicuro che la dirigenza al completo e la città tutta condivideranno tale decisione. Anche perché sono stato contattato per rilevare il titolo di una società di pallavolo molto importante in città ed è uno sport che oltre a piacermi da molte più garanzie e serietà. Questa volta non scherzo è arrivato il momento di avere risposte anche politiche dagli organi competenti”.

Raffaele Basile