E’ trascorsa meno di una settimana dalla finale che ha decretato la vittoria della coppa Italia di serie C da parte dell’Az Gold Futsal; l’ambito trofeo nazionale è la ciliegina sulla torta, come si usa dire, che consacra la stagione letteralmente perfetta della squadra di patron Alex Zulli. Le emozioni e i momenti più importanti della finale sono ancora nitidi e forti nel cuore delle giocatrici, nonostante per qualcuna la fine della stagione coincida con l’abbandono – temporaneo, almeno – delle compagne di squadra, per far ritorno nella terra di origine: è il caso di Teresa Serrano de Mira, protagonista del gol decisivo nella finale, che ci affida le ultime parole relative alla stagione appena conclusa prima di far ritorno in Spagna.

Il tuo gol è valso il coronamento di un sogno: che sensazioni hai provato nel vivere da protagonista la finale di coppa?

“Emozioni davvero forti, mai provate prima d’ora. A dire il vero, però, non sono stata solo io la protagonista della finale; lo siamo state tutte noi dell’Az Gold, tutte insieme!”.

Torni a casa con una valigia carica di successi… cosa porti con te, a livello umano, di questa stagione con l’Az Gold?

“Riporto con me in valigia… l’affetto di una vera famiglia: ho trovato delle persone meravigliose, che rimarranno sempre nel mio cuore”.

A chi vorresti dedicare la vittoria della coppa Italia?

“Principalmente alla mia amica che non c’è più; dopo… a tutte le persone che sono state al mio fianco durante questo anno sportivo, dalla prima all’ultima: alla mia famiglia, che mi ha seguito da lontano, alle mie compagne di squadra, ad Alex Zulli, al mio fisioterapista (davvero il migliore), a tutto lo staff e ai tifosi, a Stefano Facchini. A tutti loro, un grazie sentito perché hanno fatto sì che si avverasse questo sogno”.

I tuoi progetti per il futuro?

“Non posso ancora parlare del futuro e dei miei progetti: per il momento, voglio godermi un po’ di riposo e stare insieme alla mia famiglia. Per il resto… a tempo debito si vedrà”.

Edda Canale