Con il Bisceglie che continua a marciare a punteggio pieno nel girone B di serie A2, l’Az Gold Futsal non può permettersi passi falsi per nella corsa al primo posto. La squadra di Guardiagrele ne è consapevole… e non delude: prima la vittoria in trasferta contro un’ottima Angelana (vantaggio per le ospiti, ma poi solo Az Gold: finisce 1-8), poi il 3-0 casalingo nel turno infrasettimanale contro il Dona Style Fasano. Oggi con noi Tania Villanueva.

Due vittorie consecutive importantissime per continuare a inseguire il Bisceglie: credi che il campionato si deciderà tra voi e loro?

“Per il momento, per come stanno andando i risultati, sembra proprio di sì! Credo che sarà molto importante conquistare i tre punti contro il Bisceglie se vogliamo vincere il campionato; ovviamente, in attesa dello scontro diretto (e a prescindere) dobbiamo continuare a vincere il maggior numero di partite possibili”.

L’ Angelana è un’ottima squadra, ma siete riuscite a imporvi con forza: che partita è stata?

“È stata una partita un po’ strana: all’inizio eravamo in difficoltà nel far girare la palla per trovare lo spazio per fare gol. Forse perché il campo è molto piccolo e, a differenza loro, non siamo abituate a giocare in spazi così ristretti. Poi, col passare dei minuti, abbiamo cominciato ad avere più controllo del gioco e abbiamo cominciato a fare i gol. Devo dire che forse siamo state anche fortunate in occasione di qualche rete”.

Stranamente, continuate a segnare più gol in trasferta: secondo te perché?

“Non saprei… forse è semplicemente casualità; oppure dipende dal fatto che le caratteristiche del nostro campo rendono il gioco un po’ più lento e noi sfruttiamo meglio il gioco in velocità”.

Come ti trovi in Abruzzo e con le tue compagne dell’Az Gold?

“È il secondo anno che sono in Italia e qui mi trovo bene. Anche con le mie compagne mi trovo bene: sono tutte brave e ognuna apporta il proprio contributo alla squadra mettendo in campo una qualità diversa. Questo mi piace particolarmente! In generale, sono molto contenta di essere in questa squadra”.

Edda Canale