E’ quella che ha il numero dieci e per chi, come lei, ha avuto un’esperienza col pallone a Roma, quella maglia ha un valore e un sapore particolari…

Corre da un lato all’altro del campo Martina Abagnale; difende, attacca, passa e poi ritorna, con un ritmo che sembra non finire mai. Domenica scorsa, in campo, l’ha sbloccata lei. E contro il Tombolo punta alla vittoria, un successo che può valere la vetta!

Domenica hai messo a segno la prima reti del match. Racconta com’è andata?

“Sbloccare una partita è sempre un piacere, soprattutto quando si va a segno nei primi minuti. Penso che l’azione che abbia portato al gol sia stata molto più bella del gol in se”

Ti abbiamo vista correre ad abbracciare una compagna di squadra. Che legame si è creato lì all’Audace?

“In ogni partita è sempre bello condividere il gol con chi ha partecipato all’azione, siamo una squadra, la nostra unione è la nostra forza e ci permettere di essere competitive. Dimostriamo la nostra determinazione e la nostra gioia in unico abbraccio. Con Katia Coppola abbiamo una bellissima intesa calcistica, mi trovo bene a giocare con lei come con tutte, la dimostrazione è il terzo gol nel quale abbiamo realizzato un’azione da manuale”

Vi aspetta una partita importante contro il Tombolo. Vincere per voi vorrebbe dire tanta roba… Come state preparando la partita e come volete affrontarla?

“La differenza in classifica è solo di un punto; è sempre un piacere confrontarsi con le prime squadre. All’andata, in casa, facemmo bene, conquistando i tre punti; ma questa volta giocheremo un partita molto più importante… Questi punti fuori casa valgono il primato in classifica”.

 

(foto audace wave)