L’Audace chiude in bellezza il girone di Coppa Italia: 9-1 al Real Thiene in una partita contraddistinta dal grande fair play. La squadra di Marta Carluccio, già qualificata da due settimane alle Final Eight, si gode ora un bottino di 18 punti, 6 vittorie su 6, 49 gol fatti e appena 2 subiti.

In attesa dell’inizio del campionato, fissato per sabato 26 novembre, noi di Ladyfutsal abbiamo intervistato in esclusiva Laura Mondin, giocatrice di assoluto livello arrivata dalla Thienese, con cui ha vinto una Coppa Italia di Serie A. Laura ci confida le sensazioni provate finora con la maglia dell’Audace e getta uno sguardo al campionato.

Ciao Laura! Allora, un bilancio del girone?
“Un girone di Coppa più che positivo: ci ha dato modo di iniziare ad amalgamare il gruppo da un punto di vista tecnico e tattico, di prendere coscienza delle nostre capacità e potenzialità, ma anche dei limiti sui quali lavorare”.

Quali di preciso?
“Abbiamo da lavorare molto sia singolarmente che come squadra. Dobbiamo imparare a gestire meglio alcune situazioni di gioco e tenere massima concentrazione per tutto l’arco della partita, dal primo all’ultimo minuto”.

Il prossimo impegno sarà la prima di campionato…
“Sarà un po’ come voltare pagina o iniziare un libro nuovo dove ogni partita dovrà essere combattuta come una finale, perché in questo torneo non sono ammessi passi falsi”.

Un parere sul tuo percorso fin qui?
“Personalmente voglio ringraziare la società e il mister che mi hanno dato la possibilità di rimettermi in gioco in una nuova esperienza. Un ringraziamento particolare va a tutte le ragazze che mi hanno permesso di inserirmi con serenità in questo meraviglioso gruppo, che sono certa sarà la nostra arma in più nei momenti di difficoltà. Quando si lavora in un ambiente gioioso, carico di entusiasmo e con tanta voglia di crescere, aumentano giorno dopo giorno la volontà di sacrificio e la carica agonistica per portare a casa importanti traguardi sportivi e umani”.

Laura, i vostri obiettivi?
“I miei obiettivi, come quelli della società, sono senza dubbio di tentare la doppia vittoria, in Coppa e campionato. Obiettivi ambiziosi, che hanno bisogno del sostegno di ogni singola persona per fare in modo che possa essere, per ciascuna di noi, un anno sportivo meraviglioso e indimenticabile”.

Valentina Pochesci