L’Audace pensa a se e a nessun altro. Lo ribadisce Stefania Marcazzan in vista della domenica di futsal che aspetta il Girone A di Serie A2.
La formazione veronese darà battaglia in campo, senza badare a quello che accadrà su altri terreni di gioco. All’Audace la possibilità di accorciare con la capolista! Non succede ma se succede…
Come state dopo aver agguantato la Final Four? Qual è lo stato d’animo del gruppo?
“Sicuramente, esserci qualificate per le Final Four è stata una bella soddisfazione, per noi e per tutto lo staff, è un bel traguardo ed è la prima volta che l’Audace arriva cosi in alto, quindi adesso non ci resta che giocarcela”
Aver superato ancora una volta la Noalese quali certezze vi da?
“Vincere con la Noalese non ci da nessuna certezza, stiamo solo cercando di lavorare intensamente, con ritmo e di scendere in campo ogni domenica con la massima intensità di gioco e mentale indipendentemente da chi sia l’avversario”
In campionato riceverete in San Biagio Monza. All’andata fu uno 0-6 per oi. Vi aspettate un risultato così tondo anche domenica?
“Stessa cosa sarà domenica con il San Biagio Monza; la vittoria dell’andata è stata archiviata, noi siamo diverse, come probabilmente lo saranno loro. Ogni partita è a se”
Domenica ci sarà anche uno scontro importante in chiave classifica, quello tra Granzette e Thiene. Con una vittoria potreste avvicinarvi al Granzette o allontanarvi dal Thiene. Sentite la pressione di questo momento? Giocherete un po’ pensando a questa partita?
“Da qui a fine campionato sono tutte partite importanti e fondamentali; sicuramente giocheremo pensando a far bene noi è a portare a casa il risultato, quello che faranno le altre squadre lo guarderemo dopo, ovvio che potrebbero cambiare le cose a livello di classifica, ma noi dobbiamo pensare far bene noi, non a sperare nel risultato delle altre”.