L’attesa è finita: oggi alle 19.30, alla Tensostruttura di Zevio, l’Audace scenderà in campo per la prima di campionato contro l’Hellas Verona. Le ragazze di Marta Carluccio, reduci da uno straordinario girone di Coppa Italia, arrivano alla sfida con grinta e fiducia nei propri mezzi.

A suonare la carica ai microfoni di Ladyfutsal c’è Ketty Dal Toè, rientrata da poco dopo un infortunio che l’ha costretta a saltare le gare di Coppa. Al suo primo anno nel futsal, Ketty ha entusiasmo e voglia di mettersi in gioco!

Ciao Ketty! Prima di tutto come ti senti?
“Sono rientrata 2 settimane fa dopo un infortunio al piede. Ho cercato di recuperare al meglio per rientrare in campo il primo possibile, anche perché la stagione è appena iniziata e non volevo perdermi gli allenamenti e insegnamenti della Mister, visto che arrivo dal calcio a 11. Comunque ora sono carica e pronta a iniziare”.

Da “spettatrice”, come giudichi il vostro girone di Coppa?
“Per quello che ho visto è andato molto bene. Tantissimi gol fatti e 2 subiti: direi un buon punto su cui partire visto il campionato alle porte. La squadra ha lavorato bene ed è riuscita a portare a casa la qualificazione. Anche grazie al mio super tifo da fuori!”.

Come avete preparato la partita con l’Hellas?
“Per la prima di campionato abbiamo lavorato molto sulla tattica e sulla tecnica, anche perché le nostre avversarie ormai ci conoscono molto bene. Già da martedì eravamo concentrare per la gara di oggi e lotteremo per portare a casa i primi 3 punti. Mi aspetto una gara molto fisica, in cui si lotterà su tutti i palloni come è successo nelle altre sfide con l’Hellas. Che vinca la migliore”.

Ketty, quali sono i tuoi obiettivi?
“I miei obiettivi da oggi: lavorare sodo visto che è il mio primo anno di calcio a 5 e ho molto da imparare. E’ uno sport completamente nuovo, e sono pronta a mettermi in gioco. Onestamente il mio obiettivo di quest’anno è vincere il campionato con l’Audace, uno dei motivi per cui ho deciso di intraprendere questa sfida con il calcetto. Questa squadra è molto unita e, anche se composta da giocatrici che arrivano da esperienze diverse, siamo pronte: l’obiettivo comune è vincere”.

Valentina Pochesci