Martina Abagnale è carica a mille come l’Audace. La formazione veronese, che ha iniziato l’anno nuovo senza sbavature, ha le motivazioni giuste per continuare a fare bene, tanto in campionato quanto in Coppa.
Vincere in Sardegna ha dato stimoli in più ad una compagine che sta dando conferme importanti e che adesso chiede e vuole di più…
Il poker allo Jasnagora vi lancia ulteriormente verso la vetta. Avvicinate il Granzette. Come vivete questo inizio di stagione così positivo?
“Il girone di ritorno è il rush finale che ci porterà a confermare la nostra forza mentale e fisica, sino ad ora abbiamo confermato di essere concentrate e voler vincere ogni partita. Ancora abbiamo altre partite da giocare, una più importante dell’altra; l’ultima parte del campionato è sempre quella più difficile da giocare entrano in gioco diversi fattori, sarà importante restare unite e concentrate con la stessa voglia che abbiamo per  ogni partita che affrontiamo”
Veniamo alla Coppa. Andrete nuovamente a far visita alla Noalese. Che partita ti aspetti e quanto conta per voi la Coppa?
“La Coppa è sempre un’esperienza unica che regala tante emozioni, quando si passano i turni capita sempre di sfidarsi con squadre rivali di un certo livello, ciò è importante anche per testare la nostra voglia e le capacità che abbiamo di continuare questo percorso. Vincere una Coppa è sempre un piacere per ogni giocatore, la nostra voglia è quella di arrivare il più lontano possibile in questa competizione” 
Sei alla tua seconda stagione all’Audace. In cosa credi che squadra e società siano migliorate?
“Lasciare la Capitale non è stato facile, a Roma avevo trovato un ottimo equilibrio con la squadra ma soprattutto con il mister Riccardo Casini, il girone del centro è sempre bello ed emozionante per l’intensità di gioco che offre, un gran bello spettacolo. Da quando mi sono trasferita a Verona, nell’Audace, ho sposato sin dall’inizio l’idea del Presidente e del gruppo. La forza dell’Audace sta nel crederci sempre ad ogni partita mettendoci anima e corpo, bisogna sudare e combattere se si vuol essere davvero audaci e vincenti. Il primo anno abbiamo fatto una gran campionato insieme alle ragazze ,sfiorando quasi il sogno della Serie A élite ,arrivando alle ultimissime fasi dei Play Off. Quest’anno stiamo disputando un ottimo campionato, spero che le cose continuino per il verso giusto, io e le ragazze ce la stiamo mettendo tutta per arrivare al nostro obiettivo… I conti li faremo alla fine, ora testa alle prossime gare perché il duello per arrivare alla vetta è ancora tutto aperto”.