Il pallone ritorna a rotolare. L’esordio riserva alla Salernitana la trasferta contro la neopromossa New Cap 74, con la sconfitta per 3-1 delle granatine del tecnico Pannullo.

PRIMO TEMPO – La prima conclusione verso la porta della partita è della Salernitana: Attanasio calcia rasoterra da fuori al 4’, c’è la presa sicura del portiere di casa. Un minuto dopo è Iannaccone a scappare in profondità e calciare col sinistro a lato. A sorpresa arriva però il vantaggio delle pugliesi con Corriero, abile a sfruttare una sfortunata deviazione in area di Castagnozzi. Proprio Castagnozzi prova a riscattarsi al 7’, ma il suo destro da fuori è alto. Al 9’ arriva il raddoppio delle padrone di casa con Intini che, ben servita da Corriero, incrocia col destro e batte Di Bello. Iannaccone prova a suonare la sveglia, ma la sua puntata è ben respinta da Laforgia. Ancora Iannaccone ci prova all’11, Laforgia si oppone di nuovo. Al 14’ Bosco scalda i guantoni dell’estremo difensore pugliese. Un minuto dopo Di Bello deve opporsi in uscita per evitare a Corriero di crossare pericolosamente in mezzo. Al 16’ coraggiosa uscita di Laforgia su Bertolini lanciata a rete. Sul finale di tempo Corriero spreca l’occasione per il tris. È 2-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO – Comincia forte la ripresa la New Cap con il piatto destro da fuori di Intini che bacia la traversa. Al 3’ però Attanasio accorcia le distanze, freddando a tu per tu Laforgia. Due minuti dopo Iannaccone va di punta, ma il portiere di casa si oppone. La Salernitana perde il possesso palla sul corner successivo e Corriero scappa verso la porta, ma il suo pallonetto è fuori misura. Al 6’ però le padrone di casa ristabiliscono le distanze con Anaclerio, 3-1. Iannaccone pochi secondi dopo è decisiva nell’evitare sulla linea di porta il poker di Corriero. All’8’ altro brivido per Di Bello, il destro di Lafortezza finisce di poco a lato. Tirozzi e Bertolini provano a suonare la carica, ma le loro conclusioni sono imprecise. Al 13’ ancora Bertolini impegna col destro Laforgia che deve rifugiarsi in angolo. Poco dopo Di Bello deve opporsi a Sacchetti. Centottanta secondi dopo il portiere granata è ancora provvidenziale in uscita nel fermare Colosimo. Al 18’ grande azione personale di Lafortezza che arriva in area, ma viene murata da Bertolini prima e Di Bello dopo. Occasione finale per Attanasio, il suo sinistro viene deviato in corner da Laforgia. Finisce così: vittoria meritata per le pugliesi, la Salernitana ha pagato un approccio errato al match e soprattutto una condizione fisica non ottimale, non è mancato ovviamente l’impegno. A giustificazione delle granatine c’è il non aver disputato, per scelta della società, amichevoli pre-campionato per tutelare la squadra data l’emergenza Covid-19. Servirà anche tempo per amalgamare un gruppo giovane, oggi erano all’esordio in A2 Bosco e Di Luccia; pesanti anche le assenze di Enrica Giugliano (squalificata) e Antonia Giugliano (infortunata).

Ufficio Stampa Salernitana