Seppur iniziato in notevole ritardo, il campionato di Serie C calabrese sta rispettando le aspettative. A poche giornate dal termine la lotta per il primato è entrata nel vivo: tre squadre in appena tre punti. Chi però ha la possibilità, già dalla prossima giornata, di mettere una seria ipoteca sul pass promozione è il Corigliano Rossano del Presidente Francesco Galati.

Proprio il massimo Dirigente calabrese è il protagonista di questa intervista; il percorso in campionato, le sensazioni in vista del prossimo match contro il Mirabella, la delusione per l’eliminazione in Coppa e le prospettive future della squadra corissanese sono i temi affrontati nella nostra chiacchierata.

Presidente, ancora cinque turni alla fine del campionato e una lotta che si preannuncia serratissima…

“Abbiamo vinto due gare cruciali contro il Visioray Catanzaro ed il Cus Cosenza ma non possiamo cantar vittoria considerato che manca ancora qualche partita, tra cui la prossima contro il Mirabella che è stata l’unica in grado di batterci in stagione. In generale, però, non ci aspettavamo un campionato così competitivo e l’obiettivo, a questo punto, è quello di far fare il salto di categoria a questa squadra”.

Appunto, adesso lo scontro contro il Mirabella che vi ha sconfitto in finale di Coppa Calabria. Che partita ti aspetti?

“È stata una gara particolare e, forse, non ci ha giovato il fatto di aver incontrato e battuto in semifinale il Visioray Catanzaro che tutti consideravano favorito per la vittoria finale. Nonostante la scaramanzia, sono positivo e spero riusciremo a riscattarci in una gara che non si preannuncia scontata considerato che si tratta di un avversario compatto e con grandi qualità”.

Cosa dirai alla squadra prima di una sfida decisiva come questa?

Alle ragazze non posso chiedere di più: hanno profuso grande impegno per tutta la stagione e dimostrato di esser una squadra di carattere, quindi a prescindere da quale sarà il risultato, non posso che ringraziarle. Spero possano centrare l’obiettivo e farlo, magari, dinanzi ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto sempre numerosi, sia in casa che in trasferta: davvero fantastici”.

Mettendo da parte la scaramanzia, per quanto possibile, che futuro dobbiamo aspettarci per l’ASD Corigliano Rossano?

“Bisogna tenere in considerazione che si tratta di un gruppo completamente nuovo e nato soltanto quest’estate. L’augurio è che la società possa continuare il suo percorso di crescita così come in generale tutto il calcio a 5 che ritengo abbia ancora ampi margini di miglioramento. Ora pensiamo solo alla promozione, la speranza, poi, è che questa società possa ambire a diventare una realtà solida del futsal femminile!”.

Marco De Santis