Finisce a porte inviolate la sfida del PalaSport di Fondi tra le padrone di casa della Vis e la Virtus Ciampino, rispettivamente la terza e la seconda miglior difesa del raggruppamento C della Serie A2 femminile. Le aeroportuali, nonostante l’emergenza d’organico, si sono compattate come meglio non potevano e, grazie a una prestazione maiuscola, hanno sfiorato il colpaccio. Il secondo risultato utile di fila – dopo la larga vittoria interna per 7-0 sulla Soccer Altamura – smuove la classifica e infonde alle giallorosse maggior ottimismo in vista del girone di ritorno, che comincerà dalla trasferta pugliese contro la competitiva Femminile Molfetta.

PRIMO TEMPO – La Virtus si presenta al match valevole per l’undicesima giornata della cadetteria in rosa senza il proprio tecnico Celsi – sostituito per l’occorrenza da Capogna -, la lungo degente Taccaliti, Segarelli, De Angelis, Carullo e con Alvino e Di Ventura in panchina, ma ancora in via di ripresa dai rispettivi infortuni. Cibelli, per la Vis, deve rinunciare alla squalificata Kota e a Patri Jornet. Sin dalle prime fasi, l’inerzia della gara è in favore delle ospiti: Iarriccio, a 1’59”, si oppone in spaccata al destro a incrociare di Panattoni; poi Lucentini, su suggerimento di Verrelli, non trova per poche decine di centimetri l’impatto in scivolata con la sfera. Furzi, a metà frazione, viene ammonita per un contrasto sulla 10 delle fondane. Le pontine reggono l’iniziale urto avversario e si fanno vedere in un paio d’occasioni nei pressi dell’area ciampinese: Zomparelli lancia Guercio a tu per tu con Asaro, col capitano rossoblù che viene anticipata dall’estremo difensore delle aeroportuali; il portiere virtussino, poi, manda egregiamente in angolo il tentativo di Popolla. Il pipelet di casa, prima del break, nega il vantaggio alla 10 giallorossa per ben due volte, sia nell’1VS1 che dalla media distanza. Asaro, a una manciata di secondi dal rientro negli spogliatoi, esce di pugno e anticipa Acs su lancio lungo di Guercio. Il primo tempo, dunque, si conclude a reti bianche.

SECONDO TEMPO – Iarriccio, dopo 24” dall’inizio della ripresa, rimane contusa in uno scontro fortuito con Panattoni e, momentaneamente, deve lasciare la difesa dei pali a Di Sauro. Nulla di grave per la 3 di casa, che si rivela decisiva, a 1’50”, nel murare una Lucentini abile nell’approfittare dell’errore di Zomparelli in disimpegno. Panattoni, a 3’58”, sfiora l’eurogol in mezza rovesciata su assist della compagna numero 4 direttamente da corner, con il pallone, tuttavia, che impatta soltanto su un’avversaria. Il portiere delle pontine, soprattutto durante i primi 10’ della seconda frazione, si dimostra per l’ennesima volta un’autentica sicurezza per Cibelli: Iarriccio, infatti, nega il vantaggio in sequenza alla 10 ex Frosinone, a Pisello su punizione e a Furzi nel tu per tu. Anche Asaro, dal canto suo, è magistrale nel chiudere lo specchio ad Acs e a respingere il calcio piazzato di Guercio. A 9’34”, però, si complica la partita delle ospiti: la 9 giallorossa stende il capitano delle rossoblù e rimedia la seconda ammonizione. Passano appena 11” dall’episodio e Popolla, imbeccata dalla compagna di squadra ex Bellator Ferentum, centra il palo dall’interno dell’area. La Virtus, comunque sia, tiene botta e resiste senza altri particolari brividi ai 2’ di inferiorità numerica. Di Ventura, a 16’01”, commette fallo su Guercio a pochi centimetri dall’area. Asaro, tuttavia, si oppone senza problemi al tiro da fermo della stessa classe ’89. Lucentini, poco dopo, cerca Centola appostata davanti la porta avversaria, con Iarriccio, però, che interviene preventivamente. Il Ciampino ci crede: Verrelli, a 18’39”, conclude l’uno-due col capitano giallorosso, ma si fa chiudere dall’estremo difensore della Vis. Il Fondi, a 18’58”, si riporta in avanti con Acs, la cui puntata, in ogni caso, non trova l’angolino vincente. L’ultima chance del match, a meno di 2” dalla sirena, se la procurano le ospiti: Verrelli, dalla lunga distanza, batte il laterale verso Panattoni, ma ci pensa Zomparelli ad allontanare di testa. La sfida, dunque, non va oltre lo 0-0, con Asaro, sul fronte ciampinese, che colleziona il secondo clean sheet di fila.

CASA VIRTUS – Questo il commento nel post gara della presidentessa Paola Marcone, estremamente soddisfatta del carattere sfoderato dalle sue giocatrici: “I miei complimenti vanno alle ragazze, le quali, reduci da una settimana davvero complicata, hanno saputo fare quadrato e giocare una bellissima partita su un campo così difficile”. Il prossimo appuntamento per la compagine guidata da Celsi sarà domenica 23 gennaio al PalaPoli: l’avversario di turno sarà la Femminile Molfetta, l’attuale seconda forza del girone C a -2 lunghezze dalla capolista Atletico Foligno. Un altro match, per Centola&socie, dove metterci il cuore. Lo stesso grande cuore Virtus di sempre.

Ufficio Stampa Virtus Ciampino