Diteci che non stiamo sognando. Probabilmente non era mai successo prima, ma è successo ed è quello che conta. Conta come l’incredulità di quelli che c’erano e la consapevolezza di poterlo fare di chi era in campo. Conta come le certezze che avevi già e quelle che hai capito di avere. Conta perché è stata la prima volta e la prima volta, non si scorda mai, come le prime reti di Renatinha e Mansueto o come gli esordi stagionali d Mancini fra i pali e Divincenzo in attacco. Conta ancora di più, se una para senza paura e con la classe da veterano e l’altra al primo pallone toccato segna il suo primo goal in serie A. Conta tutto ed è tutto bellissimo. Vince senza freno il Bitonto, che nella terza giornata della regular season di Serie A batte per dieci reti a zero la Futsal Irpinia grazie alle triplette di Luciléia e Renatinha, la doppietta di Diana Santos e le reti di Mansueto e Di Vincenzo. Tre punti che permettono alle neroverdi di rialzare la testa dopo il ko di domenica scorsa contro il Falconare, e di godersi a pieno la sosta per le nazionali.

PRIMO TEMPO – Mister Gianluca Marzuoli sceglie di partire col cinque composto da Tempesta, Diana Santos, Cenedese, Renatinha e Luciléia. Partono bene le leonesse che dopo soli due minuti sfiorano la rete con Luciléia che se ne va sulla sinistra ma calcia fuori di poco. Il gol però è nell’aria e arriva al 3′ con Diana Santos che direttamente da angolo trova l’angolo giusto e fa 1-0 per il Bitonto. L’Irpinia c’è e si fa vedere al 4′ con un tiro in area di Ziero, parato da Tempesta. Dura poco però per le campane, sugli sviluppi di un calcio d’angolo infatti, Luciléia si coordina alla grande e fa 2-0 Bitonto. Al 10′ dai e vai veloce in area fra Luciléia e Cenedese con quest’ultima che calcia col sinistro di poco fuori. Il gol è rimandato solo di qualche minuto e arriva al 14′ con Renatinha che raccoglie l’assist di Diana Santos e sottoporta fa 3-0 per il Bitonto e prima rete stagionale. Al 16′ la stessa Renatinha fa tutto da sola, salta l’uomo, corre verso la porta fra sé e la gloria, trova il portiere che devia in angolo. Nulla può l’estremo ospite al 17′ quando ancora Renatinha tira fuori dal cilindro un colpo da biliardo che si spegne nell’angolino e vale il 4-0 Bitonto. Al 19′ l’ex di turno Brenda Moreira calcia da destra, ma Tempesta è reattiva e smanaccia in fallo laterale. È 4-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO –
Nella ripresa mister Gianluca Marzuoli non cambia e ripropone lo stesso cinque della prima frazione di gioco. Il Bitonto non si limita a gestire e al 3′ Luciléia ci prova da destra, ma il suo tiro viene parato. Pochi secondi più tardi, Cenedese centra la traversa dal limite. Il gol però arriva puntuale al 4′ con Renatinha che riceve da Cenedese al limite e col sinistro fa 5-0 e tripletta personale. Al 7′ Tempesta para la punizione di Reibeirete dal limite. All’8′ Mansueto calcia dal limite ma non trova lo specchio della porta per una questione di millimetri. Il goal però è solo rimandato e arriva al 9′ con la stessa Mansueto che riceve su lancio lungo, si coordina alla perfezione e di testa insacca il 6-0 Bitonto e la sua prima rete in questo campionato. All’11’ Tempesta approfitta della porta sguarnita dell’Irpinia col quinto uomo per tentare la rete, il destro è preciso ma la palla si spegne di un nulla sul fondo. Il gol però arriva pochi secondi più tardi con Luciléia che spacca la porta e fa 7-0 Bitonto. Bitonto, che non molla nulla e al 14′ mette a segno l’ottava rete con Diana Santos a tu per tu col portiere. Al 16′ esordio per il baby prodigio fra i pali Rosangela Mancini. Al 18′ invece scocca l’ora di Alexandra Divincenzo. Al 19′ il Bitonto mette a segno il nove a zero e lo fa con Luciléia che fa tripletta personale. Al 18′ Mancini dimostra di essere pronta e devia in angolo la botta di Ribeirete dal limite. Non è da meno l’altra baby Divincenzo che riceve da Luciléia e fa 10-0 al 19′. Al fischio finale è dieci a zero per il Bitonto che sale a quota sette punti in classifica.


Danilo Cappiello
Ufficio Stampa Bitonto C5 Femminile