Manca ormai poco tempo all’inizio del campionato 2017/2018. Una stagione che avrà una nuova veste anche per la A2, la vecchia Serie A, strutturata in quattro gironi tutti da scoprire. Partiamo quindi dando un’occhiata alle dodici squadre che compongono il girone A…

AUDACE – Le rossonere di Verona sono al primo anno in A2. Un traguardo che testimonia la grande volontà di crescita della società del presidente Betteghella. La promozione, voluta fortemente e dichiaratamente, è arrivata con la finale di Coppa Italia contro l’AZ. La vittoria della Coppa Italia regionale è stata anticipo del sogno. Prossimi obiettivi? Una salvezza tranquilla e continuare a raccogliere quanto di buono seminato. Grazie a importanti conferme (come quella di bomber Scolaro) e nuovi innesti.
(I) BASSOTTI – Vengono dalla regionale anche le torinesi. La promozione è arrivata grazie al ripescaggio, ma le gialloblù hanno già fatto vedere di avere tutte le carte in regola per far bene: il campionato e l’ottima coppa Italia disputata in quel di Pomezia, con la finale mancata per un soffio, ne sono la prova. Si prospetta un derby da non perdere con il Top Five…
DECIMA SPORT CAMP – È reduce dalla salvezza, la formazione dell’Emilia Romagna, conquistata con due giornate di anticipo nel vecchio girone A. Le “Apette” sono in questa categoria dal 2013 e intendono restarci ancora a lungo, anzi l’obiettivo è migliorare, grazie all’apporto delle ragazze storiche e delle nuove arrivate.
FLAMINIA – La squadra di Fano viene da una stagione straordinaria. Fino all’ultimo le marchigiane si sono rese protagoniste di un’agguerrita lotta al vertice con la Rambla (infine capolista) per poi sfiorare l’impresa ai playoff, sfumata soltanto al photo finish, ai calci di rigore contro l’Angelana. Ma i sogni non sono terminati: c’è voglia di ripetere e aumentare i successi dell’annata trascorsa, com’è evidente dall’ottimo mercato fin qui effettuato.
GRANZETTE – Sarà la prima stagione tra le “grandi” per il Granzette, squadra di una frazione di Rovigo che, battendo la Mader Bologna in finale playoff, è riuscita a realizzare uno storico capolavoro. La gioia e l’orgoglio di ritrovarsi in A2 per il gruppo neroarancio è tanta, per questo il Granzette non ha intenzione di farsi trovare impreparato e ha confermato le principali artefici di questa promozione, oltre a rinforzare il roster.
NOALESE – Ed ecco l’altra squadra che insieme ad Audace e Granzette arriva dalla C veneta. Lo scorso campionato si è concluso con un meritatissimo primo posto che l’ha proiettata direttamente nella categoria nazionale, in virtù di un ruolino di marcia da far stropicciare gli occhi. Per la prossima stagione c’è tutta l’intenzione di non sfigurare e l’ultimo colpo lo dimostra appieno: l’ex campionessa di calcio a 11 Melania Gabbiadini ha scelto proprio la loro realtà per misurarsi col mondo del futsal.
REAL FENICE – Il Veneto è la regione più rappresentata del girone: può infatti vantare ben 4 squadre. Ci aspettano dei bei derby… Per la Real Fenice, la A2 si tratta di una conferma, raggiunta grazie a un ottavo posto impreziosito dai moltissimi gol realizzati dalle ragazze arancio-blu, guidate da bomber Costantini al suo terzo anno con questa maglia. Il mercato è attivo, su una base che vede giocatrici esperte affiancare le più giovani, e il desiderio di migliorarsi ancora è più forte che mai.
SAN PIETRO – La compagine lombarda è stata la vera sorpresa del vecchio girone. Ha confermato la propria presenza nella categoria grazie a un campionato da favola, culminato con un finale sprint: terzo posto e conseguenti playoff. Un successo inaspettato, considerando che la squadra veniva dalla Serie C e puntava alla salvezza. Ora ad attendere il San Pietro c’è una nuova sfida: confermarsi.
SASSOLEONE – Neopromosso grazie al primato nel girone dell’Emilia Romagna, per il Sassoleone è stata una stagione da ricordare: campionato super e vittoria della Coppa Italia regionale. Adesso si apre un nuovo capitolo e nulla verrà lasciato al caso. Tante le conferme, tra cu Antenecchia assoluta trascinatrice della squadra: purtroppo prima dovrà operarsi, cogliamo l’occasione per mandarle il nostro in bocca al lupo.
TOP FIVE – La A2 è arrivata a coronamento di un campionato praticamente perfetto per le torinesi, di fatto dominato dall’inizio alla fine. Un traguardo su cui la società lavorava da tre anni, portando avanti con convinzione un progetto che alla fine si è rivelato vincente. Confermate le ragazze che hanno scritto questa pagina della loro storia, per affrontare, insieme alle nuove, la nuova avventura al meglio.
TORRES – Più che buona la stagione passata per le ragazze di Mario Desole: salvezza centrata in anticipo e diverse partite assolutamente da ricordare per prestazione e risultato. La formazione sarda non solo ha voglia di ripetersi, ma punta a crescere ancora e le ultime mosse sul mercato parlano chiaro. Il potenziale c’è tutto.
TRILACUM – Il Trentino continua ad essere rappresentato dalla squadra di Terlago: la scorsa stagione non è stata delle più tranquille, ma infine la salvezza è stata raggiunta e da qui si ripartirà con entusiasmo e convinzione. Il nucleo storico rimarrà quasi al completo, in più alcune novità sono pronte a dare il loro contributo.

Valentina Pochesci