Si è aperto col botto il mercato della Virtus Ciampino: l’arrivo di Alessia Catrambone dalla Lazio la dice lunga sull’operato della società romana, che punta a presentarsi al meglio all’appuntamento con la stagione 2017/2018. Come del resto conferma anche il secondo acquisto, Denise D’Angelo.

“Ambiziosi ma moderati”: è questo l’imperativo categorico del presidente della Virtus, Paola Marcone, che a noi di Ladyfutsal ha commentato con orgoglio i due nuovi innesti, oltre a proiettarsi sul campionato che verrà… con un sogno nel cassetto.

Allora presidente, partiamo dal colpo in entrata: Alessia Catrambone, un rinforzo di quelli importanti per la vostra squadra…

“Devo dire che è stata una sorpresa anche per noi. Ci ha scelto lei, e questo ci dà tantissimo orgoglio perché significa che lavoriamo bene. Mi complimento con il nostro Direttore Sportivo Matteo Nanni. E’ stato un colpo inaspettato per noi: ci piace volare basso, ma siamo ambiziosi. Lei viene a riempire quello spazio, quel punto che anche quest’anno abbiamo mostrato a volte di non avere, vale a dire l’esperienza e la capacità di metterla dentro al momento giusto. Nei pochi allenamenti che ha fatto finora qui con noi, abbiamo già visto che Alessia ci darà tanta soddisfazione”.

Pochi giorni fa è stata presentata anche Denise D’Angelo, un altro ottimo acquisto.

“Anche qui mi complimento con Matteo: ci ha portato due giocatrici che mancavano nel nostro scacchiere già collaudato. Lo zoccolo duro di questa squadra è rimasto e ne siamo orgogliosi. Ripartiamo da questo gruppo, con due innesti che ci aiuteranno tanto. Siamo contenti di avere una ragazza come Denise che ha grinta da vendere”.

Sono previste altre operazioni sul mercato?

“La rosa è al completo, abbiamo inserito anche una giovanissima che ha fatto molto bene nella sua categoria e per premio la porteremo ad allenarsi con la prima squadra”.

I vostri obiettivi per la prossima stagione?

“Gli obiettivi sono sempre gli stessi: divertiamoci. Anche se ad essere sincera quest’anno mi piacerebbe partecipare alla Coppa Italia: ci siamo avvicinati per due volte, questo è l’anno giusto. Noi siamo ambiziosi ma moderati, lavoriamo sodo e ci prendiamo quello che il campo ci darà”.

Valentina Pochesci