Non sono bastati al C.F. Pelletterie il cuore e la voglia di crederci fino in fondo; le ragazze di Mister Rocchi, in questa occasione, hanno dovuto arrendersi al Futsal Florentia, che si è imposto per 3-1 ed ha così sancito sul campo la propria superiorità in campionato, conquistando il titolo. Protagonista del match, nel pieno rispetto dei pronostici, Gimena Blanco, giocatrice di classe indiscussa che ha saputo fare la differenza anche in questa occasione, contribuendo in modo incisivo alla vittoria del Futsal Florentia. Il racconto della partita e il commento a caldo dell’allenatore Mirko Rocchi.

Se all’Estraforum di Prato era stato il CF Pelletterie a gioire, alzando al cielo la Coppa Toscana, al Pala Borsieri è stato il Futsal Florentia a vincere il big match e a festeggiare la vittoria del campionato e la promozione in serie A di fronte ad un pubblico veramente numeroso. Ma nella finale di fine dicembre non c’era in campo una certa Gimena Blanco, l’asso nella manica delle gigliate di queste ultime partite, e la fuoriclasse argentina ha fatto chiaramente ed inevitabilmente la differenza. E pensare che la prima, colossale occasione da rete, l’ha avuta, dopo solo un minuto il CF Pelletterie con Paula Pasos, la quale prima impostava l’azione in maniera eccezionale, ripartendo in dribbling su due avversarie ma poi, ricevuto l’assist da Nicita, metteva alto di piattone a porta vuota. E per gradire, nel capovolgimento di fronte, le locali imbastivano un tre contro due che Gimena Blanco finalizzava in gol con maestria. Colpo duro passare da un gol mangiato a un gol subito, poi ci si metteva pure la malasorte quando al 5° Paula Pasos calciava una punizione dal limite che colpiva il palo a portiere immobile e battuto. Tre situazioni assolutamente sfavorevoli nei primi 5 minuti di gioco che, da una parte, minavano il morale delle ragazze di Rocchi, dall’altra davano sicurezza al Florentia. Da lì in poi, pur rimanendo il C.F. Pelletterie in palla ed in partita, erano le padrone di casa a creare le maggiori occasioni da rete ed a chiamare il portiere Pucci a diversi interventi importanti e risolutivi, che consentivano al C.F. Pelletterie di andare al riposo sul minimo svantaggio. Anche la ripresa però iniziava con le locali a gestire la manovra, ed al 2° Perelli da secondo palo finalizzava in rete un assist di Teggi. Sullo 0-2 mister Rocchi decideva di giocarsi la carta di Vozza portiere di movimento, ma la mossa non sortiva effetti. Dopo qualche rischio corso a porta sguarnita, il C.F. subiva il 3-0 al 21° per mano ancora di Perelli che dal limite pescava l’angolino. Il C.F., battuto ma mai domo, al 29° realizzava il meritato gol dell’1-3 con un bel diagonale di Biagiotti al termine di un bel giro palla col portiere di movimento. Ma non c’era più tempo per provare la rimonta, ed il triplice fischio dell’arbitro dava la vittoria di partita e del campionato al Futsal Florentia. 

(Aga)

INTERVISTA A MISTER ROCCHI

Mister, ci avete provato.
“Assolutamente. Sapevamo noi e lo sapevano tutti della difficoltà della partita. Non ci abbiamo pensato ed abbiamo provato con tutte le nostre forze a fare il miracolo. Non ci siamo riusciti ma alle mie ragazze non posso che dire BRAVE LO STESSO”.

Poi se Paula l’avesse messa dentro dopo un minuto…
“Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, poi magari il Florentia ce ne faceva ancora di più. Però mi sarebbe piaciuto passare in vantaggio noi, invece di ritrovarci subito sotto. Ma è andata così e bisogna accettarlo”.

In Coppa avete gioito voi, ora è toccato al Florentia
“Un prestigioso obiettivo stagionale lo abbiamo raggiunto e non è certo poco. Il campionato ha emesso un altro verdetto e, ripeto, dobbiamo accettarlo”. 

Campionato che avrà l’appendice dei play off.
“Sembra di sì e noi li giocheremo, con impegno e serietà come sempre abbiamo fatto da settembre ad oggi”.

Ufficio Stampa C.F. Pelletterie