L’Az vince la coppa Italia grazie a una grande prestazione del suo capitano Fabiana Pastorini e a una prova magistrale di una squadra che non molla mai. Applausi anche all’Audace per averla giocata fino all’ultimo. Due squadre degne di una finale.

Fabiana Pastorini 8 – Un autentico muro difensivo, blocca tutte le incursioni avversarie e carica le sue. Non solo baluardo ma anche leader: la carica da vero capitano.

Ilaria Scolaro 7,5 – Tanta grinta e… classe in quel pallonetto che beffa Vuttariello e che regala all’Audace il momentaneo vantaggio.

Serrano De Mira 7,5 – Suo il gol del 2-1, quello che vale la Coppa Italia. E il triplete. Una stagione da incorniciare per lei, le sue compagne e lo staff della squadra abruzzese.

Laura Mondin 7 – In semifinale era stata decisiva ma non è riuscita di nuovo l’impresa al pivot della squadra veronese che comunque in campo ha dato il massimo. Anche come portiere di movimento.

Carla Brunozzi 7 – Migliore in campo nel primo tempo in versione para-tutto. Beffata sul pareggio dell’Az.

Serena Cerracchio